lunedì 26 ottobre 2015

I 5 Stelle bocciano i new jersey di cemento in via Bagnols sur Ceze: “Pericolosi”

I new-jersey installati in via Bagnol Sur Ceze
I new jersey in cemento installati dall’Amministrazione comunale lungo via Bagnol Sur Ceze non convincono il Movimento 5 Stelle feltrino che, sollecitato anche da diversi cittadini, ha presentato un’interrogazione in Consiglio Comunale. 

«Pur apprezzando le finalità dell’intervento, con la creazione di un percorso protetto per la messa in sicurezza di pedoni e biciclette in un tratto di strada particolarmente trafficato» si legge nell’interpellanza firmata dal consigliere comunale Riccardo Sartor «rileviamo che questi blocchi di cemento costituiscono un pericolo per i conducenti dei veicoli che, appena superata la rotonda di Pasquer, si ritrovano ad affrontare un improvviso restringimento della carreggiata. Rappresentano un ostacolo di dimensioni importanti, rischiosi soprattutto di notte qualora rimanessero poco segnalati e scarsamente visibili. Infatti qualche automobilista ha già urtato contro questa nuova struttura! Infine rendono difficile l’immissione nelle vie laterali e nei passi carrai, se non con manovre molto ampie, rischiando di invadere l’altra corsia e costituendo così intralcio al traffico».

Sotto accusa anche l’aspetto estetico: «L’opera è poco piacevole anche dal punto di vista estetico, sembra un cantiere di lavori in corso. Si poteva installare un delimitatore di margine architettonicamente più gradevole, anche in considerazione del fatto che la strada è l’arteria principale di accesso alla città da est. Si prenda ad esempio, senza andare molto lontano, il percorso ciclabile protetto a lato strada lungo via Marisiga, all’ingresso di Belluno, costituito da un cordolo di cemento con un guard-rail in legno e acciaio cortain».
Il percorso ciclabile di via Marisiga in comune di Belluno

Il Movimento pone una considerazione anche sulle modalità e tempistiche dei lavori: «L’intervento doveva essere concluso in breve tempo e i lavori andavano ultimati a stretto giro: dalla posa dei new jersey al rifacimento della segnaletica orizzontale ci sono voluti più di due mesi, periodo in cui la strada è rimasta con una corsia più stretta dell’altra, rappresentando quindi un pericolo per la circolazion stradale. A tutt’oggi poi la presenza dei new jersey non è segnalata adeguatamente, soprattutto di notte, e si dovrà verificare se causeranno problemi col passaggio degli spartineve dal momento che non sono ancorati al terreno».

Nessun commento:

Posta un commento