martedì 23 settembre 2014

Quale futuro per l'ex-polveriera di Cart? Sartor: "Passaggio al Comune primo passo per toglierla dall'abbandono"

L'ex-polveria di San Silvestro a Cart.
A breve il trasferimento dal Demanio al Comune
Dal Gazzettino di Belluno, martedì 23 settembre 2014

Tra i tanti beni del demanio militare che potrebbero, in un futuro prossimo, cambiare «padrone» c'è anche l'ex polveriera di San Silvestro, a Cart. Un'area di 25 ettari, che comprende anche una quindicina di «casematte». Giovedì 25 settembre ci sarà un sopralluogo congiunto, per capire lo stato di conservazione del sito. Nel caso in cui tutto dovesse essere ok, la partita per il passaggio dell'ex polveriera al Comune subirebbe un'accelerata e potrebbe chiudersi nel giro di qualche settimana. Ma cosa succederà dopo? Questo è l'interrogativo al quale l'amministrazione deve trovare una risposta.

Anche Riccardo Sartor, consigliere comunale per il Movimento 5 stelle, si pone la domanda, e prova a dare delle risposte, dopo aver «lanciato il sasso» sul proprio profilo Facebook. Una passeggiata domenicale a Cart, ha infatti portato l'esponente grillino nelle vicinanze dell'ex polveriera, tanto da poter vedere lo stato di abbandono nel quale è l'area da circa un decennio.

«Ufficialmente come movimento non ne abbiano ancora parlato - spiega Sartor - quindi io ho esposto solo delle mie considerazioni personali, sulla base di ciò che si può vedere dall'esterno dell'area e capire dalle foto aeree. È evidente, confrontando foto recenti a foto di pochi anni fa, che ad esempio c'è stato un imboschimento selvaggio. Difficile invece capire quale possa essere lo stato di conservazione delle casematte. Sicuramente ci saranno importanti lavori di recupero da realizzare, ma già portare a casa l'area potrebbe essere un primo passo per toglierla dall'abbandono».

Nell'attesa di conoscere lo stato reale della situazione, l'amministrazione comunale non ha proposte concrete. Ma delle prime idee, da sottoporre alla cittadinanza, già ci sono. Alcune, a titolo personale, le riassume l'assessore allo sport Giovanni Pelosio, proprio rispondendo su Facebook al post del consigliere Sartor. «Per quanto riguarda le mie deleghe - scrive Pelosio - lì vedrei bene delle attività ciclistiche. Penso alla mountain bike, ma anche all'Uc Foen che ha bisogno di un circuito in asfalto per far pedalare in sicurezza i propri atleti più giovani».


Vista aerea dell'area: a sinistra come si presentava nei primi anni duemila,
in quella a destra come si presenta oggi. Si nota vistosamente l'imboschimento.

Nessun commento:

Posta un commento