venerdì 6 settembre 2013

5 Stelle in piazza per difendere la Costituzione


Giù le mani dall'art. 138 della Costituzione. E’ lo slogan con cui il Movimento 5 Stelle si presenterà questo weekend nelle principali piazze italiane per dire “no” alla modifica dell’art.138 della Costituzione. Una mobilitazione per informare e spiegare ai cittadini quali conseguenze potrebbe avere sul Paese la riforma di questo articolo, la cui votazione è prevista per lunedì 9 settembre.

Sostanzialmente l’art. 138 della Costituzione italiana è quell’articolo che stabilisce le procedure di modifica della Carta costituzionale: impone due votazioni delle camere e un referendum confermativo per modificare la Costituzione. Modificarlo (o derogarlo) significherebbe spalancare la porta alle tanto discusse riforme e semplificarne la strada. L’intenzione del governo è quella di far riscrivere la legge fondamentale dello Stato da una commissione di 42 nominati in Parlamento che si baserà sul lavoro di 35 “saggi” scelti dal governo; il Parlamento poi sarà chiamato semplicemente a decidere se recepire o meno tutto il “pacchetto blindato”.

Si priva così il Parlamento della sua funzione, si bypassa il pluralismo politico e il coinvolgimento dei cittadini. I partiti vogliono distruggere l’impianto costituzionale, stravolgere modi e tempi per le riforme della Costituzione, per cambiarla a loro piacimento. E’ un vero attacco alla democrazia.

Anche Feltre sarà coinvolta nell’iniziativa, con l’allestimento di un gazebo informativo in Largo Castaldi sabato pomeriggio dalle 14 alle 18 e domenica mattina dalle 9 alle 13, dove saranno presenti alcuni attivisti insieme al giovane consigliere comunale dei 5 Stelle Riccardo Sartor. 

Nessun commento:

Posta un commento