giovedì 31 gennaio 2013

Sartor: «Sull’Altanon confronto aperto»

L'area dell'Altanon
«Spero che i giudici del tribunale analizzino questa complicata vicenda in maniera approfondita e dettagliata, in modo da capire tutte le forti motivazioni che hanno portato il Consiglio Comunale a bloccare l’accordo di programma. Confido nel buon esito di questo procedimento e resto fiducioso che il Tar riconosca al Comune la ragione delle scelte che sono state assunte dal Consiglio Comunale con grande coscienza e senso di responsabilità per tutelare il bene della nostra città». E' questo il commento del consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Feltre Riccardo Sartor, in relazione al rinvio a luglio della sentenza del Tar sul caso Altanon.

Riccardo Sartor, consigliere comunale
del Movimento 5 Stelle a Feltre
«In questi giorni apprendo dalla stampa locale di incontri e possibili trattative fra Comune e privato, e questo non può essere che positivo se la volontà è quella di giungere ad una revisione progettuale complessiva dell’intervento» prosegue il consigliere. «Ma non nascondo il mio dispiacere nel constatare che la situazione si stia evolvendo pressoché “in sordina”; vorrei invece che tutta la cittadinanza fosse coinvolta in questo processo, così come chiesto dal comitato di opposizione negli ultimi anni. Sarebbe spiacevole venirsi a scontrare con ipotesi progettuali alternative estratte dal cappello magico, poco partecipate e non condivise con la città. Di progetti già confezionati da propinare ai cittadini ne abbiamo avuti parecchi e negli anni – lo vediamo - non hanno portato buoni risultati. Non si commetta quindi lo stesso errore e si apra fin da subito un leale confronto fra Comune, privato e cittadinanza» conclude Sartor.

Nessun commento:

Posta un commento