giovedì 19 maggio 2011

In una realtà già avara di proposte, il Movimento 5 Stelle sta con igiovani di Feltre!


In riferimento alla decisione dell'amministrazione locale di regolamentare, se non di impedire, l'esibizione dei gruppi musicali nelle ore notturne nei locali della nostra città, il Movimento 5 Stelle si oppone con fermezza a tale decisione, in quanto limita ulteriormente l'opportunità di aggregazione dei giovani Feltrini.

Riteniamo che la musica, in quanto tale, non possa essere considerata unicamente un elemento di disturbo della quiete pubblica, in una realtà, quale quella feltrina, già avara di proposte, nella quale i giovani stentano a trovare i propri spazi creativi.

Quindi il Movimento 5 Stelle si chiede, e chiede a questa amministrazione, se non vi sia la possibilità concreta di valutare proposte e soluzioni meno radicali, auspicando un contraddittorio leale e schietto nel quale trovino spazio le richieste, le necessità e le problematiche dei giovani, degli esercenti e la cittadinanza tutta.

Ci sia consentita una digressione: questi giovani sono tutto ciò che abbiamo e che lasceremo dopo di noi, sono loro il nostro futuro, perchè non ascoltare le loro richieste?

Alberto Molin
Movimento 5 Stelle di Feltre

domenica 8 maggio 2011

A Feltre il sindaco vieta le riprese video di un incontro pubblico


I cittadini partecipano, ma niente riprese video. Accesa discussione quella di venerdì scorso durante la seduta del forum urbanistico convocata pubblicamente per la presentazione del nuovo piano Altanon. Un gruppo di cittadini del Comitato che si oppone alla lottizzazione dell'area di fronte alla stazione ferroviaria di Feltre ha partecipato all'incontro pubblico "armato" di videocamera, con l'intento di registrare tutte le fasi del dibattito pubblico per rendere le immagini disponibili sul web ai cittadini non presenti. Ma il sindaco ha aperto l'incontro vietando le riprese video della seduta pubblica, in nome del regolamento e della privacy.

«Ieri il signor sindaco non ci ha autorizzato a riprendere la seduta del Forum urbanistico, imponendoci così lo spegnimento della telecamera, con la scusa del regolamento e della privacy.  Ma nel Regolamento del Forum non esiste assolutamente una norma che vieti la ripresa delle sedute del forum. Questo è avvallato dal fatto che lo stesso Vaccari, durante l'incontro, ha espresso la volontà di portare l'argomento all'ordine del giorno della prossima seduta del forum.

Voglio ricordare, inoltre, che in occasione della presentazione del piano d'interventi Altanon (svoltasi oltre un anno fa al Palaghiaccio e - anche in quel caso - durante una seduta di convocazione del Forum urbanistico) la ripresa video dell'intera seduta non è stata vietata nè ostacolata in alcun modo. Perchè ieri sì?

Sul discorso della privacy, poi, vorrei ricordare che (come avviene nelle sedute del consiglio comunale) se le video-riprese ritraggono solamente gli amministratori nelle loro vesti pubbliche, il problema della "privacy" non sussiste. Generalizzando, pur nell'assenza di una specifica norma in materia, mi permetto di dire che nel momento in cui un politico riveste la propria carica pubblica e, in questa veste, si rivolge ai cittadini (per esempio, in occasione di un incontro pubblico, come appunto quello di ieri) deve assumersi la consapevolezza e la responsabilità di quello che afferma e di quello che fa dinnanzi ai suoi cittadini.

Ieri si è accesa un'inutile polemica dove la posizione del sindaco è stata prevaricante. Ma, come giustamente ha fatto notare qualcuno in sala, se al nostro posto ci fosse stato un cameraman di una televisione locale, il sindaco avrebbe fatto questa polemica? No. Dunque quella di Vaccari è stata una specie di "abuso di potere"? Forse sì... Ai cittadini il parere. Certo è che quella di ieri - di fronte alle considerazioni proposte sopra - non è stata democrazia. Perchè televisioni e giornalisti sono ammessi, mentre le telecamere dei semplici cittadini no?"

Le riprese video e il web sono un modo diverso per essere informati e partecipi della vita politica della nostra città. L’informazione (anche fatta dal cittadino) è un servizio pubblico e le dichiarazioni rilasciate dai nostri amministratori in questi incontri sono pubbliche. Il sindaco che ieri ci ha vietato le riprese ha dimostrato di possedere un concetto privatistico della politica».

Riccardo Sartor

domenica 1 maggio 2011

Emergenza rifiuti: quale futuro? A Feltre un interessante incontropubblico del Movimento 5 Stelle



Si è svolto venerdì sera 29 aprile nella sala conferenze dell’hotel Casagrande l’incontro pubblico dal titolo “Emergenza rifiuti: quale futuro?” organizzato dal Movimento 5 Stelle di Feltre. Sul tavolo dei relatori erano presenti l’assessore alle politiche ambientali di Ponte nelle Alpi Ezio Orzes e l’ingegner Alex Minuzzo del Centro Riciclo Vedelago. Assenti giustificati, a causa di alcuni impegni istituzionali dell’ultimo momento, la signora Carla Poli e il consigliere comunale di Treviso David Borrelli.


Durante la serata, alla quale hanno preso parte cittadini e rappresentanti delle istituzioni locali – fra cui anche il sindaco Gianvittore Vaccari e l’assessore della Comunità Montana Toigo -  si è discusso a lungo di raccolta differenziata e dei sistemi di gestione virtuosa adottati in altre realtà cittadine, fra cui quella di Ponte nelle Alpi. L’assessore Orzes ha rimarcato più volte come l’unico metodo in grado di assicurare una raccolta differenziata di qualità, con un elevato livello di purezza dei materiali finalizzati al riciclo, sia quella effettuata con il metodo del porta a porta spinto. Un metodo che – come sottolineato dall’assessore – è il più adatto alle nostre realtà ed è il meno costoso fra tutti. L’ingegner Minuzzo ha invece illustrato le modalità di riciclo dei rifiuti adottate presso il centro di Vedelago, soffermandosi sugli aspetti tecnici che caratterizzano il centro e che lo rendono un modello di esempio in tutta Europa. Numerosi anche gli interventi e le curiosità da parte dei presenti.

Il video dell'incontro è disponibile su Youtube (canale "FeltreCinqueStelle").