mercoledì 27 aprile 2011

Un centro pedonalizzato nei sogni di Vaccari. Peccato sia solo un sogno…


Via le macchine, quindi via lo smog, per una città che sia di grande qualità”. È la magia che il sindaco Vaccari vorrebbe regalare ai feltrini prima della fine del suo mandato. A contorno della città pedonale, anche “dei trenini che portano nella parte storica della città, con tutti i prati verdi, con le mucche che creano un bell’ambiente naturale”, nell’auspicio che Feltre diventi “una città un po’ come la Svizzera”. Lo ha detto il sindaco stesso in un’intervista trasmessa recentemente in tv e visibile anche in internet.

Impossibile astenersi dal commentare le dichiarazioni del signor sindaco, che ancora una volta dimostra tutta la lontananza fra le sue (affascinanti) dichiarazioni d’intenti e la (drammatica) realtà dei fatti. L’amministrazione ad oggi non ha un serio e puntuale piano del traffico ed affida le sue scelte a soluzioni improvvisate: se da un lato Vaccari vuole il centro pedonale, dall’altro le scelte dell’amministrazione (dalla riapertura al doppio senso di tutto l’anello cittadino allo spostamento del mercato in Largo Castaldi per far passare le macchine anche il martedì mattina) sconfessano palesemente tutti i suoi buoni propositi.

Perché sino ad oggi Vaccari non ha pedonalizzato il centro? Perché tutte le sue scelte sono andate nella direzione opposta?

A fronte di una città che a gran voce chiede la diminuzione del traffico e la creazione di un’isola pedonale in centro città, il mago Vaccari illustra il suo sogno di fine mandato che assomiglia, purtroppo, ad una gran bella presa in giro.

Ma quello di Vaccari è forse un ultimo disperato tentativo di salvarsi la faccia (e l’elettorato) di fronte ad una città che ha visto, in questi quattro  anni, l’amministrazione guidata dal sindaco-senatore incagliarsi su diverse questioni, non ultime quelle politiche, e portare a casa ben pochi, scarsi, risultati.

Movimento 5 Stelle di Feltre

mercoledì 13 aprile 2011

Parlamento pulito: si manifesta a Feltre e Belluno

E' stata indetta per sabato 16 aprile la giornata in cui il Movimento 5 Stelle manifesterà in tutte le piazze d'Italia per chiedere la discussione della proposta di legge d'iniziativa popolare, nata dal blog di Beppe Grillo, denominata "Parlamento Pulito". La proposta di legge presentata prevede tre cose: l'impossibilità di ricoprire la carica di parlamentare per tutti coloro che hanno ricevuto sentenze di condanna in via definitiva (ad oggi in Parlamento ne siedono ben diciannove), l'introduzione del limite massimo di due legislature per ogni parlamentare, e il ripristino della preferenza diretta nelle elezioni politiche. Per portare la proposta in Parlamento, nel 2007 vennero raccolte 350mila firme in tutta Italia che, a distanza di tre anni, giacciono ancora in un cassetto della Commissione Affari Costituzionali del Senato della Repubblica.

Per diffondere l'iniziativa, il Movimento 5 Stelle sarà presente anche nel capoluogo, con un gazebo e del materiale informativo in Piazza dei Martiri, e a Feltre in Largo Castaldi. I due gazebi saranno anche l'occasione per condividere le proprie idee sul futuro della città.

Ulteriori informazioni:
http://parlamentopulito.weebly.com/
- http://www.beppegrillo.it/condannati_parlamento.php

Emergenza rifiuti, quale futuro? Pubblico incontro a Feltre, venerdì 29aprile


Il MoVimento 5 Stelle di Feltre organizza il pubblico incontro dal titolo “Emergenza rifiuti: quale futuro?”, venerdì 29 aprile, presso la sala conferenze dell’Hotel Casagrande di Feltre (BL), alle ore 20.30. L’incontro sarà l’occasione per analizzare ed approfondire i modelli di gestione dei rifiuti adottati in altre realtà cittadine, coniugando aspetti economici, occupativi e ambientali. Sul tavolo dei relatori ci saranno un rappresentante del pluripremiato Centro Riciclo Vedelago, Ezio Orzes (assessore alle politiche ambientali di Ponte nelle Alpi, primo comune italiano per la raccolta differenziata) e in collegamento telefonico David Borrelli (consigliere comunale di Treviso, eletto nelle fila del Movimento 5 Stelle). Gli amministratori e la cittadinanza tutta sono invitati a partecipare.